Condividi su:

professioni-sanitarie-più-richieste

Se si parla di come scegliere la facoltà universitaria, uno degli aspetti da considerare è rappresentato proprio dalle possibilità lavorative offerte dai diversi corsi di laurea. Per il vostro futuro vi state orientando verso una delle tante professioni sanitarie, come fisioterapista e infermiere. E quindi vi state chiedendo quali sono le professioni sanitarie più richieste.

 

Il numero di candidati

Un buon indicatore per capire quali sono le professioni sanitarie più richieste, e quindi quelle che possono garantire le migliori opportunità in termini di lavoro, è rappresentato dal numero di candidati che ogni anno provano a superare il test di accesso di uno dei corsi di laurea che rientrano nell’ambito delle professioni sanitarie.

 

Le più ambite

Con riferimento all’anno accademico 2015/16, in assoluto i corsi di laurea nell’ambito delle professioni sanitarie che hanno registrato il maggior numero di candidati sono due: Infermieristica, con 24.784 domande a fronte di 15.144 posti disponibili, e Fisioterapia, con 28.740 domande a fronte di 2.169 posti a disposizione.

Altre professioni sanitarie molto ambite sono poi il logopedista (6.819 domande per 688 posti), l’ostetrica (6.084 domande per 839 posti), il tecnico di radiologia (4.686 domande per 819 posti), il dietista (3.157 domande per 382 posti disponibili), il tecnico di laboratorio (2.174 domande per 859 posti disponibili) e il terapista della neuropsicomotricità (1.510 domande per 342 posti disponibili).

 

Le possibilità lavorative

Per quanto riguarda invece le possibilità lavorative, stando ai dati del rapporto di Unioncamere Il lavoro dopo gli studi. La domanda e l’offerta di laureati e diplomati nel 2015, la professione sanitaria maggiormente richiesta dal mondo del lavoro è quella dell’infermiere.

 

Il test di accesso

Sono dunque queste due, infermiere e fisioterapista, le professioni sanitarie più richieste dal mondo del lavoro. Al di là di quale sarà la vostra scelta, una delle prime cose da considerare è che vi troverete comunque di fronte a una facoltà a numero chiuso, quindi con un test di accesso da superare. Per prepararvi al meglio alla prova potete

 

 

Fonte immagine: Pixabay.com/it

Condividi su: