Condividi su:

come-diventare-fisioterapista

Tra le professioni sanitarie è una delle più ambite. Un operatore del settore sanitario che aiuta le persone con difficoltà nelle funzioni motorie, psicomotorie e neurologiche attraverso azioni mirate alla cura, alla riabilitazione e alla prevenzione di queste stesse difficoltà. Come diventare fisioterapista?

La laurea

Per diventare fisioterapista bisogna essere in possesso della laurea in Fisioterapia. Il relativo corso di laurea è organizzato dalla facoltà di Medicina e Chirurgia e ha una durata di tre anni. Una volta frequentato il corso e conseguita al laurea, si è automaticamente abilitati a esercitare la professione di fisioterapista. Il corso di laurea per diventare fisioterapista ha la durata di tre anni. Ai fini del conseguimento della laurea bisogna aver acquisito un totale di 180 crediti formativi complessivi. Il numero di esami da sostenere durante i tre anni del corso varia in base ai regolamenti delle singole facoltà. La prova finale ha anche valore di esame di stato abilitante all’esercizio professionale: in altre parole, per diventare fisioterapista è sufficiente la laurea.

Il test

L’accesso al corso di laurea in Fisioterapia è regolato da un test di accesso: la facoltà è a numero chiuso e i posti disponibili sono programmati a livello nazionale. Il test di accesso a Fisioterapia è molto impegnativo e bisogna studiare su libri specifici per il test di Fisioterapia per la prova oppure frequentare dei corsi specifici per la preparazione al test di Fisioterapia. Un ulteriore aiuto può essere rappresentato da un sistema di assistenza personalizzata allo studio che segue la persona passo passo.

Il tirocinio

Il percorso di laurea per diventare fisioterapista prevede anche un tirocinio formativo: ammonta a più di 1300 ore durante tutto il triennio e si svolge presso strutture ospedaliere o extra-ospedaliere. Lo scopo del tirocinio è quello di formare dei professionisti che sappiano gestire in maniera autonoma i programmi di riabilitazione.

Ecco come diventare fisioterapista. Una professione molto ambita dal momento che presenta anche diversi sbocchi lavorativi. Il fisioterapista può decidere di praticare la libera professione. Oppure può lavorare come dipendente nel settore privato o pubblico presso ospedali, Asl, centri di riabilitazione, strutture private accreditate, palestre.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/durrah

Condividi su: