Condividi su:

come diventare criminologo

È il professionista che studia un atto criminoso nella sua complessità: dagli aspetti psicologici di vittima/colpevole alle caratteristiche della società in cui l’atto criminoso ha avuto luogo. Questo professionista è il criminologo. E voi volete sapere cosa fare per diventarlo.

 

1. La laurea ma non un albo

In Italia, la figura del criminologo non è regolamentata da alcuna norma così come non esistono albi professionali riconosciuti.

Il primo passaggio fondamentale per diventare criminologo è la laurea.

  • Nella maggior parte dei casi, quella in Criminologia è una specializzazione che si può frequentare dopo aver conseguito la laurea triennale in ambiti specifici.
  • Spesso, Criminologia è un indirizzo di Scienze politiche o, in generale, rientra comunque nella facoltà di Scienze politiche.
  • Le lauree utili per esercitare la professione di criminologo sono Psicologia, Medicina, Sociologia, Giurisprudenza, Storia, Scienze della comunicazione.

 

2. La specializzazione che conta

La strada maestra per diventare criminologo resta, quindi, la specializzazione post-lauream. Diffidate sempre di studi non statali o che non hanno riconoscimento giuridico: la loro utilità è praticamente nulla, rischiate solo di buttare soldi e tempo.

 

3. Dove può lavorare

Per esercitare questa professione, il criminologo deve aver acquisito una propria professionalità. Deve essere competente nella materia e avere delle spiccate doti investigative.

In linea di massima, il criminologo può lavorare in questi settori:

  • équipe di osservazione e trattamento nelle istituzioni carcerarie
  • Tribunale di sorveglianza o Tribunale per i minorenni con il ruolo di giudice onorario
  • in ambito psichiatrico-forense, in tutti i casi in cui bisogna valutare l’imputabilità di una persona o la capacità di testimoniare della vittima di un reato
  • presso enti locali nell’ambito della gestione della sicurezza urbana e della riqualificazione del territorio
  • in progetti, che siano pubblici o privati, con lo scopo di prevenire la criminalità, di incrementare la sicurezza del cittadino e di aiutare le vittime di violenza

 

Un test di accesso da superare

Le strade per diventare criminologo sono diverse. Con una sola costante: bisogna conseguire una laurea. E i corsi sopra menzionati sono, nella maggior parte dei casi, a numero chiuso. Per prepararvi al test di accesso, ci sono dei libri specifici su cui potete studiare.

 

Maggiori informazioni

Anche se non esiste l’albo dei criminologi, la Società italiana di criminologia è un punto di riferimento del settore. Per maggiori informazioni sulla criminologia e sulla figura del criminologo in Italia, potete consultare il sito Criminologiaitaliana.it.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/ucirvine

Condividi su: