Condividi su:

competenze fisioterapista

Si tratta di una delle professioni sanitarie più richieste e ambite. Il fisioterapista “svolge interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali”.

Cosa fa il fisioterapista

Già da questa definizione, contenuta nel D.M. 741/94, è possibile capire quali sono le competenze del fisioterapista. Eccole:

  • elabora, anche in collaborazione con altre figure professionali, il programma riabilitativo più adatto per individuare e superare i bisogni di salute del disabile;
  • utilizza, in maniera autonoma, terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali finalizzate alla rieducazione delle disabilità motorie, cognitive e psicomotorie;
  • propone di adoperare, in caso di necessità, protesi e ausili;
  • addestra il soggetto all’uso delle protesi e degli ausili, e ne verifica l’efficacia;
  • verifica che ci sia rispondenza tra la metodologia riabilitativa attuata e gli obiettivi di recupero funzionale;
  • svolge attività di studio, didattica e consulenza professionale.

Le specializzazioni possibili

Per diventare fisioterapista e svolgere questa professione è necessario conseguire la laurea triennale in Fisioterapia. Il fisioterapista può poi completare la sua preparazione specializzandosi in:

  • psicomotricità: consente al fisioterapista di svolgere “assistenza riabilitativa sia psichica che fisica di soggetti in età evolutiva con deficit neuro-sensoriale o psichico”.
  • terapia occupazionale: qui il fisioterapista opera nella “traduzione funzionale della motricità residua, al fine dello sviluppo di compensi funzionali alla disabilità”.

Queste, in breve, le competenze principali del fisioterapista: per una lettura più puntuale vi rimandiamo al già citato Decreto ministeriale n.741 del 14 settembre 1994.

Chi avesse intenzione di intraprendere questa professione deve sapere che quello in Fisioterapia è un corso di laurea a numero chiuso, quindi con un test di accesso da superare. Per prepararsi alla prova nel modo migliore si può studiare su libri per il test di Fisioterapia, frequentare appositi corsi di preparazione e perfezionare il proprio grado di preparazione ricorrendo a una piattaforma di e-learning.

 

Fonte immagine: Pixabay.com/it

Condividi su: