Condividi su:

architettura quanti tipi

Non avete dubbi. Volete diventare architetti. È questo il vostro sogno lavorativo e volete impegnarvi con tutte le vostre forze per riuscirci. Per questo vi sarebbe utile sapere quanti e quali sono i tipi di Architettura tra cui scegliere: è importante per capire bene qual è il percorso più adatto a voi.

La laurea

La facoltà di Architettura può essere divisa in tre grandi corsi di laurea:

  • Architettura è il percorso più “classico” all’interno del quale ci sono diversi indirizzi che potete scegliere a partire dal terzo anno
  • Urbanistica è la disciplina che studia il territorio antropizzato e le sue caratteristiche
  • Disegno industriale applica scienza e arte al fine di migliorare estetica, funzionalità ed ergonomia di un prodotto

Per maggiori informazioni consultate il sito web dell’università in cui è attivo il corso di laurea in Architettura che vi interessa.

La specializzazione

Una volta conseguita la laurea, potreste decidere di specializzarvi in un campo particolare. Per farvi un’idea delle diverse specializzazioni tra cui potete scegliere, ecco quali sono le principali aree.

Architetto edile

Si occupa di progettare costruzioni edilizie, alla base delle sue competenze ci sono paesaggistica e urbanistica.

Architetto d’interni

Progetta gli interni di un edificio dal punto di vista sia edile che stilistico/decorativo.

Bio-architetto

Progetta edifici capaci di integrarsi con l’ambiente esterno, sia dal punto di vista ecologico (l’edificio deve avere un impatto ambientale minimo), sia dal punto di vista storico/paesaggistico (l’edificio deve integrarsi con la storia e le tradizioni dell’ambiente in cui si trova).

Architetto del paesaggio

Si occupa della pianificazione degli spazi aperti intesi in un’accezione molto ampia: aree protette, parchi, terrazze, giardini.

Architetto pianificatore

Si occupa delle trasformazioni del territorio.

Architetto conservatore

Il suo compito è quello di recuperare e rivalutare strutture architettoniche degradate.

Sul sito web dell’università che vi interessa troverete tutte le informazioni legate ai corsi di laurea magistrale disponibili o alle specializzazioni che potrete conseguire durante o al termine del vostro ciclo di studi.

Un test di accesso da superare

Indipendentemente dal tipo di Architettura che avete scelto, ricordatevi che per essere ammessi dovrete sostenere e superare un test di ammissione, perché in questa area di studi tutti i corsi di laurea sono a numero chiuso nazionale. Per superare la prova di accesso, dovete studiare le materie del test di Architettura che sono cultura generale, ragionamento logico, storia, disegno e rappresentazione, fisica e matematica.

E per prepararvi alla prova, potete scegliere tra varie soluzioni

 

Fonte immagine: unsplash.com

Condividi su: