Condividi su:

scheda anagrafica test medicina

Lo ricorderete come uno dei giorni più emozionanti della vostra vita e sappiamo che l’agitazione sarà tanta. Per questo è importante informarsi bene prima su come comportarsi con la scheda anagrafica al test di Medicina, cosa vi verrà consegnato e come consegnare a vostra volta i fogli alla commissione.

Prima dell’inizio del test

Terminate le operazioni di controllo e accoglienza, il presidente della Commissione o il responsabile d’aula sorteggiano quattro candidati per verificare l’integrità dei pacchi inviati dal MIUR. Questi pacchi sono sigillati e contengono il materiale che utilizzerete assieme a tutti gli altri candidati per lo svolgimento della prova. Se toccherà a voi, dovrete verificare la presenza in ogni scatola di una busta con 55 copie di etichette e di 50 plichi con il materiale necessario per svolgere il test.

A questo punto, ogni candidato riceve un plico e le istruzioni per la compilazione del foglio risposte. Ogni plico riporta un codice all’esterno della busta e contiene:

  • la scheda anagrafica
  • i quesiti del test di ammissione con lo stesso codice del plico
  • il modulo delle risposte con sempre lo stesso codice del plico
  • un foglio di controllo con il nome del vostro ateneo prima scelta, il corso di laurea e il codice del plico

Se notate qualcosa di strano sulla vostra busta sigillata, prima di aprirla fatelo presente. Dovete informare il presidente di Commissione o al responsabile d’aula: la controlleranno subito per valutare un’eventuale sostituzione con un altro plico disponibile.

A questo punto, viene fornita una penna nera. Sarà quella che utilizzerete per la compilazione del questionario (ma portatene per scrupolo una con voi). Non appena tutto è pronto, la commissione dà il via alla prova di ammissione.

Durante il test

  • Marcate con una X la risposta corretta sulla scheda delle risposte. Visto che la vostra scheda sarà letta e processata da un lettore ottico, abbiate cura di restare entro i bordi della casella.
  • Se non volete rispondere a una domanda, potete lasciarla in bianco e riguardarla dopo. Se siete invece sicuri di non volerla affrontare, potete marcare il cerchio presente a lato: impedirà qualsiasi forma di contraffazione.
  • Se volete cambiare la risposta che avete dato, potete farlo solo una volta annerendo la casella in cui avete inserito la X e inserendo una crocetta nella nuova alternativa per voi corretta.

Ricordatevi che ogni candidato ha un ordine diverso delle domande. Copiare, quindi, non è assolutamente una soluzione da considerare. Inoltre, la scheda delle risposte non va in nessun modo marcata. Niente nomi, scritte o calcoli: deve solo riportare le vostre crocette riferite alle risposte esatte.

Finito il test

Terminata la prova, prendete il plico e inserite al suo interno i fogli con le domande e il foglio di controllo. Lo porrete in una scatola predisposta dalla commissione. Dopo di che verificate di aver compilato la scheda anagrafica in tutti i suoi campi e andate verso la postazione in cui la commissione ha lasciato le etichette. Scegliete una coppia di etichette a vostro piacere: dovrete attaccare una etichetta sulla vostra scheda anagrafica e una sul foglio risposte.

Ricordatevi di:

  • verificare che le due etichette siano identiche (devono riportare esattamente lo stesso codice alfanumerico)
  • firmare la scheda anagrafica, autorizzando il MIUR a trattare i vostri dati personali.

È capitato che negli anni scorsi non pochi candidati si dimenticassero di firmare questo foglio. Attenzione: se vi dimenticate di firmare questo foglio il MIUR non può elaborare il vostro punteggio e farvelo sapere. Quindi venite estromessi dal concorso.

Terminata questa procedura, potete inserire la scheda anagrafica nella scatola sigillata “Anagrafica” che trovate di fronte a voi. Vi resterà ora in mano un solo foglio, quello con le vostre risposte: lo dovrete consegnare vicino alla commissione, dove sarà presente la scatola sigillata “Risposte“.

Dopo che tutti hanno eseguito questa procedura, la commissione e i quattro sorteggiati si avvicinano alle scatole e le richiudono, sigillandole e apponendo la propria firma sopra i lembi di chiusura.

 

Fonte immagine: accessoprogrammato.miur.it/2017/index.html

Condividi su: