Condividi su:

dietista dietologo nutrizionista

Si tratta di tre figure professionali molto diverse spesso confuse tra loro perché agiscono in uno stesso ambito, quello della nutrizione. Eppure, tra dietista, dietologo e nutrizionista esistono delle profonde differenze. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

  1. Dietista. Si tratta di una delle Professioni sanitarie più ambite. La laurea in Dietistica è attivata presso diverse università italiane ed è triennale. Il dietista, tra le sue varie attività, elabora le diete prescritte dal medico, collabora con altre figure professionali per quanto riguarda i disturbi del comportamento alimentare, svolge attività didattico-educative.
  2. Dietologo. Per diventare dietologo bisogna conseguire la laurea in Medicina e poi la specializzazione in Scienze dell’alimentazione (della durata di quattro anni). Il dietologo è il professionista sanitario al quale competono diagnosi, inquadramento nosologico e clinico, prescrizione della dieta in caso di malattie o di disturbi che concernono l’alimentazione, prescrizione di farmaci specifici.
  3. Nutrizionista. È, in un certo senso, la figura più complessa da definire. Oltre ai laureati in Medicina, alla specializzazione in Scienze dall’alimentazione possono iscriversi anche biologi e farmacisti, i quali seguono un percorso formativo diverso rispetto a quello dei medici.

Percorso di formazione e attività sono le principali differenze tra dietista, dietologo e nutrizionista. Con un solo punto in comune: i diversi corsi di laurea sono tutti a numero chiuso, quindi con un test di accesso da superare.

E per prepararvi alla prova nel modo migliore, potete studiare su:

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/comlibrary

Condividi su: