Condividi su:

test medicina humanitas

L’Humanitas University di Milano è un ateneo privato dove, dal 2010, è possibile frequentare il corso di laurea in Medicine and Surgery, interamente in Inglese. Oltre a questo corso, Humanitas offre quelli in Infermieristica e in Fisioterapia, in italiano. Nel 2019 ha poi avviato, insieme al Politecnico di Milano, la Medtech School, in lingua inglese, che in sei anni consente di ottenere la doppia laurea in Medicina e Chirurgia (magistrale a ciclo unico) e in Ingegneria Biomedica (triennale).

Come per tutti i corsi di laurea in Medicina in Italia, per accedere a Medicine and Surgery è necessario superare un test di ammissione molto selettivo: nel 2019, per ogni posto disponibile, si sono presentati 8 candidati.

Il nuovo test di Medicina Humanitas

Il test Humanitas 2020 è cambiato rispetto a quello degli anni precedenti. L’ateneo ha infatti deciso di abbandonare la prova IMAT per adottarne una sviluppata ad hoc in collaborazione con alcune Scuole di Medicina britanniche.

La nuova prova non valuta i candidati in base a conoscenze precedentemente acquisite, ma vuole individuare gli studenti che possiedono capacità di pensiero scientifico, critico e capacità di comprensione di testi accademici. Le due sezioni che compongono il test sono:

  • scientific thinking (pensiero scientifico);
  • academic literacy and critical thinking (comprensione di testi accademici e pensiero critico).

Il test si svolge a computer, dura 120 minuti e ogni parte consta di 30 domande.

Come si calcola il punteggio

Come viene valutato il test di Medicina dell’Humanitas? La graduatoria, pubblicata il 21 febbraio 2020, viene redatta secondo questi criteri: +3 punti per ogni risposta esatta, – 1 punti per ogni risposta sbagliata, 0 punti per ogni risposta omessa. Per essere inseriti in graduatoria non bisogna scendere sotto i 20 punti in ciascuna delle due sezioni.

Fonte immagine: hunimed.eu/it/vita-studente

Condividi su: