Condividi su:

test medicina condizione necessaria sufficiente

Avete iniziato a studiare la teoria di ragionamento logico per il test di Medicina? Allora avrete sicuramente incontrato i primi quesiti di logica relativi a “condizione necessaria”, “sufficiente” e “necessaria sufficiente”. In questo articolo vi forniamo lo specchietto sintetico che vi serve per fissare questa procedura e non dimenticarla più.
Iniziate a leggere questo articolo tenendo presente una cosa fondamentale: ragionamento logico non è sinonimo di buon senso. Per risolvere questo tipo di esercizi dovete quindi accettare per vere le regole che qui di seguito vi presentiamo, senza pensare alla soluzione che a voi risulta più “verosimile” su un piano di realtà. Ma ora veniamo a noi: iniziamo a ripassare!

Condizione sufficiente

La caratteristica della condizione sufficiente è che è introdotta da SE e risponde alla struttura: “Se A allora B“.

Esempio: Se fa caldo, apro la finestra

Se il quesito vi chiede di identificare qual è la condizione sufficiente, in questo caso dovete negare la conclusione e poi la premessa. L’unica conseguenza vera da un punto di vista logico è infatti “Se NON B allora NON A“.

Esempio: Se non apro la finestra, allora non fa caldo 

Condizione necessaria

La condizione necessaria, invece, è introdotta da SOLO SE e risponde alla struttura: “Solo se A allora B“.

Esempio: Solo se fa caldo, apro la finestra

Se la domanda vi chiede di identificare la condizione necessaria, ricordatevi che da un punto di vista logico sono rilevabili due conseguenze:

  • Se B allora A” ovvero: Se apro la finestra, allora fa caldo
  • Se NON A allora NON B” ovvero: Se non fa caldo, allora non apro la finestra 

Tenete presente che può andare bene ciascuna delle due conseguenze che qui trovate e non ci sarà mai un’alternativa che le comprenderà entrambe. Per intenderci: non vi capiterà mai di trovare entrambe queste conseguenze tra le alternative di una domanda sulla condizione necessaria.

Condizione necessaria e sufficiente

La terza e ultima condizione si chiama condizione necessaria e sufficiente; difatti viene introdotta da SE E SOLO SE e risponde alla struttura: “Se e solo se A allora B“.

Esempio: Se e solo se fa caldo, apro la finestra

Da un punto di vista logico sono identificabili 3 conseguenze, che includono le 2 conseguenze della condizione necessaria e la conseguenza della condizione sufficiente:

  • Se NON B allora NON A” ovvero: Se non apro la finestra, allora non fa caldo
  • Se B allora A” ovvero: Se apro la finestra, allora fa caldo
  • Se NON A allora NON B” ovvero: Se non fa caldo, allora non apro la finestra

Perché studiare la condizione necessaria e sufficiente

Avrete quindi capito che la tipologia di domande “condizione necessaria, sufficiente e necessaria sufficiente” è molto meccanica. È meno divertente da studiare di altri argomenti ma ha il grande vantaggio di chiedervi solo una volta di memorizzare bene le implicazioni per poi permettervi di affrontare a occhi chiusi tutti i quesiti di questa tipologia, che di conseguenza si somigliano abbastanza tra loro. Sempre presenti nei test di ammissione a Professioni sanitarie e spesso anche nei test d’accesso ad altre facoltà, le condizioni sono tornate nei test di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria dopo un periodo di assenza. Dal 2013 al 2015 il test di Medicina è stato composto da Cambridge Assesment, l’ente britannico che tutt’ora si occupa di realizzare il test IMAT (Medicina e Odontoiatria in inglese). Dal 2016 una domanda sulla condizione necessaria, sufficiente e necessaria sufficiente è ritornata con questa domanda:

“Se il mandorlo è in fiore, la rosa marcisce.
Se la begonia marcisce il papavero sboccia.
Inoltre o il mandorlo è in fiore o la begonia marcisce”.

In base alle precedenti affermazioni è sicuramente vero che:

A) la rosa marcisce o il papavero sboccia (*)

B) il papavero sboccia

C) il mandorlo è in fiore e il papavero sboccia

D) la rosa marcisce e il papavero sboccia

E) la rosa e la begonia marciscono

 

Prepararsi al test di Medicina

Questo argomento è trattato in modo esteso sul manuale di ragionamento logico per il test di Medicina, ma non vi preoccupate: se avete già scelto i libri per la preparazione al test di Medicina o avete iniziato a frequentare un corso di preparazione al test di Medicina, questo argomento è trattato in modo altrettanto approfondito e mirato.

 

Fonte immagine: pixabay.com/it

Condividi su: