Condividi su:

test medicina errori

Lo sapete bene: prepararsi al test di Medicina significa studiare con costanza e concentrazione. E senza studio e tanto, tantissimo esercizio il test è ancora più difficile da superare. In questo articolo vi vogliamo lasciare i nostri cinque consigli per gestire al meglio questi mesi di preparazione al test. Sfruttando la nostra esperienza e i consigli di chi ce l’ha già fatta.

1. Lavorate in brutta ma rispondete in bella

Il test di Medicina è una prova a tempo: sapete bene, infatti, che avrete di fronte a voi 60 domande con 100 minuti a vostra disposizione. L’errore più grave che si possa commettere il giorno del test riguarda proprio la cattiva gestione del tempo. Imparare a svolgere le simulazioni lavorando solo in brutta è una pessima idea e per due ragioni: mentre usate gli ultimi minuti a ricopiare in bella c’è almeno un altro candidato che sta rispondendo a un’altra domanda, ottenendo più punti di voi. E poi lavorando solo in brutta si rischia di sbagliare a copiare per colpa della fretta. Fate in brutta dei calcoli, se serve, ma abituatevi a rispondere subito in bella, sul foglio delle risposte.

2. Non permettete all’ansia di bloccarvi

L’ansia da esame e da test di ammissione è un problema con il quale alcuni di voi potrebbero ritrovarsi a fare i conti. Siete agitati perché tenete molto a questo esame e a ciò che potrebbe rappresentare per voi. È quindi un’emozione normale e comprensibile, ma dovete imparare a gestirla. Considerate che non tutta l’ansia vien per nuocere: una quantità limitata di stress permette al cervello di essere maggiormente attivo e reattivo. Cercate però di non farvi bloccare dall’emozione: quando vi sentite agitati, appoggiate la penna sul foglio, chiudete gli occhi, fate un lungo respiro profondo e poi tornate sulle domande del test.

3. Non trascurate nessuna materia

Gli argomenti del test di Medicina sono logica, biologia, chimica, fisica, matematica + due domande di cultura generale. Le abbiamo qui riportate per ordine di importanza: le domande di logica, infatti, rappresentano assieme alle domande di biologia il maggior numero di quiz presenti nella prova ufficiale. È importante conoscere la distribuzione delle domande nel test ufficiale, per capire se e come distribuire lo studio nei mesi che vi separano dal test.

E ancora: l’ultimo concorso ha visto punteggi molto elevati. È quindi importante attivarsi per tempo su uno studio capillare di tutte le materie previste dal test. Trascurare biologia, oppure matematica e fisica, potrebbe rappresentare la perdita di punti preziosi in fase di graduatoria.

4. Non perdetevi le info ufficiale

Ben prima dei test ci sono dei momenti che vi riguardano direttamente. Durante l’anno scolastico, infatti, il Ministero dell’Istruzione pubblica due importanti avvisi, il primo riguardante la data ufficiale del test di Medicina e il secondo è il vero e proprio Decreto Minsiteriale sui contenuti e le caratteristiche del test di Medicina.

Restare aggiornati, seguendo la pagina Facebook di Alpha Test e monitorando le novità e gli aggiornamenti che provengono dal sito del MIUR (istruzione.miur.it), può rappresentare un importante vantaggio.

5. Preparatevi per tempo, addio ultimo minuto

Il test di Medicina coinvolge ogni anno 60.000 persone per circa 10.000 posti disponibili. Se conoscete le statistiche relative al test di ammissione a Medicina, sapete quindi che 5 studenti su 6, purtroppo, non ottengono un posto al termine del concorso. La preparazione – e, soprattutto, l’inizio anticipato della preparazione sulle materie e gli argomenti del test – è l’unico strumento veramente efficace. Ecco i più scelti dalle aspiranti matricole di Medicina:

 

Fonte immagine: pixabay.it/com

Condividi su: