Condividi su:

test-imat-cosa-portare

Siete alle prese con la preparazione dello zaino o della borsa pre-test IMAT (Medicina in inglese) e non siete sicuri di cosa dovete portare con voi il giorno dell’esame? Siete nel posto giusto per spuntare la vostra lista del “cosa sì” e “cosa no”. Vediamola insieme.

Cosa portare con voi

Tutti i dettagli per poter accedere all’aula d’esame sono contenuti nel bando di concorso della vostra università prima scelta leggetelo con attenzione per non commettere errori. In linea di massima, dovrete avere con voi:

  • il documento di identità in corso di validità (carta di identità, patente di guida, passaporto); se possedete altri documenti che vorreste usare vi invitiamo a rileggere con cura il;
  • la ricevuta di pagamento di Universitaly, la conferma di avvenuta iscrizione che avete ricevuto via email e che riporta la conferma dell’avvenuto pagamento.

A questi, è bene aggiungere:

  • un orologio da polso per tenere sott’occhio il tempo che passa;
  • una bottiglietta d’acqua, molto utile soprattutto in casi di giornata particolarmente calda.

Ricordatevi di rivedere con cura cosa dice il bando di concorso della vostra università prima scelta rispetto all’indirizzo preciso della sede di svolgimento della prova e all’orario di convocazione, oltre a eventuali attenzioni in più che vi richiedono di avere per favorire la procedura di riconoscimento e ingresso.

Cosa non dovete portare con voi

Come per tutti i test ad accesso programmato, anche per il test IMAT è vietato utilizzare:

  • smartphone o smartwatch,
  • dizionari italiano – inglese,
  • calcolatrici o tavole periodiche,
  • una penna diversa da quella che vi è stata fornita all’inizio della prova.

Visti i documenti da portare, non ci resta che farvi un gigantesco in bocca al lupo per domani!

Potrebbe anche interessarvi

Scheda anagrafica Test di Medicina: cosa sapere assolutamente per non commettere errori

Come funziona lo scorrimento della graduatoria di Medicina

Fonte immagine: unsplash.com/@element5digital

Condividi su: