Condividi su:

seconda prova maturita liceo classico

Abbiamo parlato nei giorni scorsi della seconda prova per il liceo linguistico e per il liceo delle scienze umane. Oggi ci dedichiamo alla seconda prova di maturità nel liceo più antico di tutti (e non certo per le materie studiate), ovvero il liceo classico. Com’è strutturata la seconda prova dell’esame di maturità? Adesso ve lo spieghiamo.

Seconda prova liceo classico: la versione

Da che mondo è mondo, la seconda prova di maturità per il liceo classico è rappresentata dalla versione o di Greco o di Latino. La durata della prova è complessivamente di 4 ore e non potete uscire prima che ne siano passate almeno 3. In base alla materia scelta dal MIUR, potete utilizzare o solo il dizionario di Latino o solo il dizionario di Greco. Se sulla struttura della seconda prova c’è poco da spiegare, molto di più c’è da dire sulla materia scelta ogni anno per la versione.

Quale materia  è stata scelta per il 2018?

Il MIUR ha deciso: per il 2018 i maturandi al classico devono tradurre una versione di Greco.

Le materie degli ultimi anni

È una regola non scritta, ma il MIUR per questa prova dell’esame di maturità tende a scegliere un anno Latino, un anno Greco. Guardate infatti cos’è successo negli ultimi anni.

2017

Il 2017 è stato l’anno del Latino: il MIUR sceglie una versione di Seneca, “Il valore della Filosofia”.

2016

Nel 2016è stato il turno di Greco: il MIUR opta per una versione di Isocrate, “Vivere secondo giustizia non solo è corretto, ma anche conveniente per il presente e per il futuro”.

2015

Passiamo ora al 2015. Quest’anno esce Latino. La versione è di Tacito, “Ultimi giorni di Tiberio”.

2014

Nel 2014 esce Greco con una versione di Luciano, “L’ignoranza acceca gli uomini”.

2013

Parliamo ora del 2013. Quest’anno esce Latino con una versione di Quintiliano, “Omero maestro di eloquenza”.

2012

Infine parliamo del 2012. Quest’anno esce Greco con una versione di Aristotele, “Non il caso ma la finalità regna nelle opere della natura”.

Come ripassare prima della prova?

Ovviamente il grosso del lavoro lo fa il vostro studio degli ultimi anni di scuola superiore. Ma se volete sentirvi più sicuri potete ripassare utilizzando i tascabili specifici per Lettere Classiche, che vi possono aiutare a rivedere i verbi greci 1, verbi greci 2 o la grammatica di greco.

Potrebbe interessarvi anche

Prima prova dell’esame di maturità: tempi, modalità, tracce

Quando si svolgono le date dell’esame di maturità 2018

Quale università scegliere dopo il liceo classico? Alcuni consigli

Come funziona l’esame di maturità? Tutti gli esami scritti e orali

Fonte immagine: pixabay.com/it

 

Condividi su: