Condividi su:

punteggio test bocconi

Di come entrare alla Bocconi abbiamo già parlato. E abbiamo visto che per frequentare questa prestigiosa università privata bisogna superare un test di accesso impegnativo e sicuramente molto selettivo. Ma come si calcola il punteggio del test della Bocconi?

Composizione del test Bocconi

Il test di ammissione all’Università Bocconi si svolge online, da casa, in tre sessioni; la prima in genere a giugno, alla fine della quarta superiore (eccezione nel 2020, per via dell’emergenza sanitaria dovuta al covid-19: la sessione è stata posticipata al 10 di ottobre), la seconda a fine gennaio/inizio febbraio e la terza ad aprile. La prova d’esame consiste in 50 domande a cui rispondere in 75 minuti. Al termine, c’è poi il questionario sulla conoscenza dell’inglese, obbligatorio per chi non possiede certificazioni linguistiche ma assolutamente non valutato ai fini dell’ammissione.

Le materie previste nel test sono:

  • matematica (comprensione d’informazioni date in termini statistici elementari; soluzione di semplici problemi concreti che richiedono equazioni di 1° o 2° grado o di semplici equazioni esponenziali, semplici sistemi d’equazioni lineari; calcolo letterale; soluzione di semplici problemi d’enumerazione; calcoli numerici elementari, sensibilità numerica; soluzione di semplici disequazioni; problemi elementari di probabilità; soluzione di semplici problemi di geometria analitica; elementari problemi di logica vero/falso, diagrammi di Eulero-Venn;
  • logica;
  • ragionamento numerico;
  • comprensione di brani.

Calcolo del punteggio

Il punteggio assegnato a ogni candidato viene calcolato secondo tre semplici regole:

  • 1 punto per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per ogni risposta non data;
  • -0,2 punti per ogni risposta sbagliata.

Non è prevista alcuna penalizzazione in caso di risposta non data mentre, per ogni risposta sbagliata, viene sottratto un quinto di punto mentre è necessario, per entrare in graduatoria, aver raggiunto almeno 17 punti. Il punteggio finale del test si ottiene sommando i punteggi ottenuti dal candidato in ogni singola domanda e applicando le tre regole appena presentate.

Attenzione però: non finisce qui. L’esito del test (Bocconi, SAT o ACT) vale solo per il 55% del punteggio totale. Viene poi valutato il curriculum scolastico, che pesa per il 43% del totale. Infine viene considerato il possesso di eventuali certificazioni linguistiche (2%).

Graduatoria test Bocconi?

L’Università Bocconi non pubblica le graduatorie dei suoi test. Ciascun candidato, una volta che gli esiti sono disponibili, accede alla propria area riservata su MyApplication e scopre se è stato o meno ammesso al proprio corso di interesse; il punteggio finale di ammissione non gli viene comunicato.

Prepararsi al test

La selezione in Bocconi è molto severa. In media i candidati che decidono di sostenere il test superano di quattro volte il totale dei posti disponibili. Su circa 300 posti disponibili ogni anno parliamo di più di 1000 candidati.

Per affrontare questa selezione impegnativa l’ideale è prepararsi con calma e per tempo. Come? Studiando su libri specifici per il test della Bocconi o frequentando corsi specifici per la preparazione al test Bocconi (anche online) compresi quelli per l’Early session. In più, potete farvi seguire dalla piattaforma di training online per la preparazione al test in Bocconi.

Fonte immagine: Pixabay.com/it

Condividi su: