Condividi su:

 

materie-esame-maturita

L’esame di Stato è un momento importante nella vita di uno studente dopo il quale si possono aprire molte strade: si può scegliere la propria facoltà universitaria, o cominciare da subito a entrare nel mondo del lavoro oppure, ancora, intraprendere un percorso formativo di altro tipo. Si tratta di una prova sicuramente impegnativa, per studiare bene bisogna avere chiaro quali sono le materie dell’esame di maturità.

Anche per il 2017 sono previste tre prove scritte: la prima prova si terrà mercoledì 21 giugno la seconda prova è prevista per il 22 giugno, giovedì mentre la terza dovrebbe essere in programma per lunedì 26 giugno.

La prima prova scritta, comune per tutti gli istituti superiori, sarà il tema. Invece, le materie della seconda prova variano in base al tipo di scuola superiore che si frequenta.

I licei

Per quanto riguarda i licei, queste sono le materie selezionate per la seconda prova dell’esame di maturità 2016:

  • latino per il liceo classico;
  • compito di matematica per il liceo scientifico;
  • lingua straniera 1 per il liceo linguistico;
  • discipline artistiche e progettuali caratterizzanti per il liceo artistico;
  • scienze umane (quindi antropologia, pedagogia e sociologia) per il liceo delle scienze umane;
  • diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane – indirizzo economico sociale;
  • tecniche della danza al liceo coreutico;
  • teoria, analisi e composizione al liceo musicale.

 

Istituti tecnici e professionali

Per gli istituti tecnici, le materie della seconda prova agli istituti tecnici variano in base all’indirizzo scelto: economia aziendale per l’indirizzo amministrazione, finanza e marketing; discipline turistiche e aziendali per l’indirizzo turismo; disegno, progettazione organizzazione industriale per l’indirizzo meccanica, meccatronica ed energia.

Infine, per gli istituti professionali le materie sono queste (sempre specifiche per ogni indirizzo): scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera; tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo servizi commerciali; tecniche di produzione e di organizzazione  per l’indirizzo produzioni industriali e artigianali.

 

La terza prova

Per quanto riguarda infine la terza prova scritta dell’esame di maturità, i suoi contenuti non sono definiti a livello ministeriale, ma il testo viene composto dalle singole commissioni d’esame sulla base di indicazioni fornite dal Consiglio di classe. La terza prova ha carattere pluridisciplinare e verte su quattro/cinque materie dell’ultimo anno.

 

La prova orale

La prova orale ha lo scopo di verificare non solo le conoscenze ma anche il grado di “maturità” raggiunto dallo studente.

In particolare, il colloquio orale “tende ad accertare la padronanza della lingua, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite, di collegarle nell’argomentazione e di discutere ed approfondire sotto vari profili i diversi argomenti. Esso si svolge su temi di interesse multidisciplinare, attinenti alle Indicazioni Nazionali per i Licei e alle Linee guida per gli istituti tecnici e professionali, relativi ai programmi e al lavoro didattico dell’ultimo anno di corso“.

Queste le materie dell’esame di maturità 2017. Non resta ora che prepararsi per la prova.

 

Fonte immagine: Pixabay.com/it

Condividi su: