Condividi su:

ingegnere ambientale cosa fa

Tra i tanti tipi di ingegneria che esistono, ce n’è uno che vi incuriosisce in particolare? Se la risposta è si e si tratta del corso di laurea di Ingegneria Ambientale, siete nel posto giusto per raccogliere tutte le informazioni a riguardo.

 Studiare Ingegneria per l’Ambiente

Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio è un corso di laurea triennale dell’area di Ingegneria che ha l’obbiettivo di formare professionisti in grado di valutare l’impatto ambientale di una determinata opera di edilizia, di svolgere un’attività di pianificazione e progettazione urbanistica di opere ingegneristiche oltre che ad affrontare dal punto di vista ingegneristico problematiche legate all’ambiente e alla sicurezza.

L’ingegnere ambientale studia le materie tipiche di Ingegneria unite ad alcune materie che sono pensate per le sue future esigenze professionali. Da una parte ha quindi esami da superare come Analisi matematica, Fisica, Chimica, dall’altra ha poi esami di Scienza dei materiali e delle costruzioni, Geologia, Prevenzione controllo e rischio ambientale, Chimica ambientale e così via.

A volte questo corso di laurea è anche codificato come Ingegneria Civile e Ambientale.

Cosa fa l’ingegnere ambientale

L’ingegnere ambientale può operare intatti in tantissimi campi, dalla difesa del territorio alla gestione delle risorse ambientali (energia idrica, solare, eolica…) per arrivare poi al tema dei rifiuti, del loro smaltimento e/o rigenerazione in nuovi composti o addirittura prodotti. E che cosa fa?

  • progetta opere di ingegneria civile a basso impatto ambientale e pianifica interventi di difesa di un territorio
  • garantisce che il progetto in analisi sfrutti responsabilmente le risorse ambientali coinvolte e salvaguardi le persone
  • si assicura che zone e infrastrutture siano poste in sicurezza
  • monitora i valori delle risorse ambientali coinvolte
  • si occupa di risanare ambienti inquinati e/o di coordinare lo svolgimento di bonifiche di siti contaminati
  • produce sistemi informativi territoriali e certifica la qualità ambientale

Entrare a Ingegneria

Ingegneria, indipendentemente dal corso di laurea a cui siete interessati, ha quasi sempre corsi di laurea a numero chiuso, quindi con un test di accesso da superare. Spesso questo test si chiama TOLC-I, è realizzato dal consorzio CISIA e si svolge in modalità computer based. Nel caso del Politecnico di Milano c’è invece un test specifico che si chiama TOL. In ogni caso, se la vostra domanda è “Come prepararsi?” abbiamo la risposta per voi. Anzi, ne abbiamo due.

  1. studiate sui libri specifici per la preparazione al test di Ingegneria: contengono teoria, quiz e simulazioni della prova ufficiale.
  2. soprattutto se dovete sostenere un test al computer, conviene aggiungere ai libri l’accesso alla piattaforma e-learning per il test di Ingegneria.

https://unsplash.com

Condividi su: