Condividi su:

ctf sbocchi lavorativi

Il dubbio tra Chimica e CTF lo avete risolto a vantaggio della seconda. Chimica e Tecnologie Farmaceutiche è il corso di Laurea a cui volete iscrivervi. Prima, però, c’è ancora una domanda che vi state ponendo: quali sono i possibili sbocchi lavorativi di una laurea in CTF? Vediamoli assieme.

CTF: i principali sbocchi lavorativi

La laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche permette al neolaureato di operare a vari livelli nelle industrie farmaceutiche, alimentari, cosmetiche e nel canale dei prodotti di parafarmaceutica. Ma non solo. I ruoli che più di frequente vengono ricoperti dai laureati in CTF sono quindi:

  • ricercatore e tecnico nelle scienze chimiche e farmaceutiche;
  • tecnico del controllo della qualità industriale;
  • farmacista (e tutte le professioni assimilate);
  • informatore scientifico;
  • responsabile di fabbricazione, controllo, stoccaggio, conservazione e distribuzione dei medicamenti;
  • insegnante (in alcune scuole secondarie);
  • responsabile della preparazione di sieri, vaccini, ecc.

Attività professionali

Le principali attività lavorative che può svolgere un laureato in CTF sono:

  • sintesi e sviluppo farmaceutico;
  • fabbricazione e controllo di medicinali nell’industria;
  • controllo di qualità dei medicinali;
  • produzione e controllo di presidi sanitari, dispositivi medici e presidi medico-chirurgici, prodotti dietetico-alimentari, prodotti cosmetici;
  • analisi e controllo di acque minerali;
  • diffusione di informazioni e consigli nel settore dei prodotti per la salute.

La specializzazione

La laurea in CTF prevede diversi percorsi di specializzazione, come ad esempio Chimica e tecnologie alimentari, Farmacia ospedaliera, Microbiologia, Virologia, Scienza e tecnologie cosmetiche, Tossicologia. L’elenco delle specializzazioni varia da ateneo ad ateneo. In base alla specializzazione scelta potrebbero esserci delle ulteriori possibilità lavorative.

Il test di accesso

Tra gli sbocchi lavorativi di una laurea in CTF c’è la professione che sognate di esercitare? Allora c’è un’ultima cosa che dovete considerare: in molti atenei, quello in CTF è un corso di laurea a numero chiuso, quindi con un test di accesso da superare.

Per prepararvi nel modo migliore alla prova potete studiare su libri specifici per CTF: si tratta di volumi pensati appositamente per dare la preparazione necessaria per rispondere alle domande del test. Oppure potete considerare l’idea di frequentare dei corsi specifici per la preparazione al test di CTF. Per chi invece preferisse studiare online, ci si può far seguire dalla piattaforma e-learning per il test di CTF.

 

Fonte immagine: Wikimedia Commons

Condividi su: