Condividi su:

concorso 2018 polizia peniternziaria

Il Ministero della Giustizia ha bandito il concorso 2018 per la Polizia Penitenziaria che mette in palio 1220 posti per Allievi Agenti. Di questi, 366 sono aperti ai cittadini italiani (276 uomini e 90 donne) in possesso del diploma di scuola superiore. I rimanenti sono invece riservati a personale già inserito nell’organico della Polizia Penitenziaria.

Ecco, in breve e per punti, le caratteristiche di questo concorso 2018 per la Polizia Penitenziaria.

I requisiti per partecipare alla selezione

Oltre al diploma di scuola superiore, per poter partecipare alle selezioni, dovete essere cittadini italiani di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Sono poi richiesti alcuni requisiti fisici e attitudinali specifici che trovate indicati nel bando di concorso.

La prova scritta del concorso 2018 di Polizia Penitenziaria

Il concorso si articola in diverse fasi:

  1. una prova scritta la cui data sarà comunicata nel mese di aprile. La prova sarà composta da domande a risposta sintetica o a scelta multipla su argomenti di cultura generale e su materie di studio della scuola dell’obbligo.
  2. I candidati che risulteranno idonei si sottoporranno a una visita medica che accerti l’idoneità psico-fisica.
  3. Infine, i candidati idonei dal punto di vista psico-fisico sosterranno alcune prove attitudinali sotto la valutazione di una Commissione appositamente nominata. Si tratterà di alcuni test individuali e di gruppo e di un colloquio con un membro della Commissione.

Come prepararsi al concorso

Per arrivare preparati alla prova scritta che con ogni probabilità sarà sostenuta da migliaia di candidati, potete ricorrere a libri specifici per il concorso 2018 in Polizia Penitenziaria, utili per concentrare lo studio evitando di disperdere le energie.

 

Condividi su: